Hemp-fu autoprodotto (tofu di canapa) con panna veg, porro e curry

0
114



Per fare l’hemp-fu:

200 gr di semi di canapa interi (non decorticati, costano meno e secondo la mia esperienza danno una resa migliore).
660 ml di acqua
1 cucchiaio di aceto di mele
Sale

Per il condimento:

mezzo porro
1 confezione di panna vegetale (io ho usato quella di riso, ma a volte uso anche quella di cocco)
olio evo q.b.
curry q.b.
sale q.b.

Mettere in ammollo per 8 ore i semi di canapa. Poi scolare e mettere nel frullatore con i 660 ml di acqua.

Filtrando otterrete il latte di semi di canapa.

Mettetelo in una pentola sul fuoco e portate a bollore, aggiungete 1 cucchiaio di aceto di mele e vedrete il caglio salire in superficie.Lasciatelo un po’ raffreddare e poi filtratelo separando il siero dalla parte cagliata, aggiungete un pizzico di sale e mescolate. Mettetelo nel tofu press e poi in frigo per 12 ore almeno.

Nella mia esperienza, ho visto, che al taglio viene in po’ fragile, motivo per cui lo lascio nel tofu Press 3 ore per farlo scolare un po’, dopo di che lo tiro fuori dal frigo, apro il tofu Press e senza toglierlo da li, lo mescolo bene con un cucchiano raso di psillio, poi lo schiaccio nuovamente bene con un cucchiaio e richiudo la pressa per le restanti ore.
Così secondo me viene davvero perfetto come consistenza !

Per condirlo:

Pulite e tagliate il porro a rondelle sottili e mettetelo a soffriggere con un po’ di olio evo. Aggiungete la panna vegetale, un goccio d’acqua, il curry e il sale.
Lasciate che il porro arrivi a cottura e spegnete il fuoco.
Tagliate l’hemp-fu a cubetti non troppo piccoli, e aggiungetelo in padella, mescolandolo delicatamente alla salsa.

A questo punto non resta che impiattarlo e mangiarlo!

CONDIVIDI
Articolo precedenteCheesecake vegana crudista
“Un buon non compleanno a te? a me? Brindiamo tutti insieme con un altro po’ di tè” Mi chiamo Arianna e ho l’hobby della cucina. In particolar modo, mi piace cucinare per gli altri e ogni occasione è buona per festeggiare insieme, proprio come un “buon non compleanno” merita! Un’altra mia grande passione riguarda le tematiche ambientali, la filosofia del “fai da te” e dell’autoproduzione, ma anche, più nello specifico, le materie della geologia e della botanica. Sono una persona molto curiosa, che ama conoscere, approfondire e mettersi in gioco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here